Avvento (I). L’attesa della venuta finale del Signore glorioso.

Mentre la società sta terminando il processo di sostituzione del Natale cristiano con quello del dio commercio, appropriandosi perfino del tempo di Avvento, che da tempo di attesa del Signore è divenuto tempo di attesa della stagione degli sconti e delle spese pazze, Gesù ci invita a ridestare i cuori. Una parola emerge fra tutte: vegliate”.

Commento alle letture della I Domenica di Avvento Anno B

Ascolta il vangelo in formato audio   QUI.

*

Inizia oggi il tempo di Avvento. Tempo di attesa gioiosa del mistero del Natale del Signore, che, a sua volta, ci rimanda all’attesa, altrettanto trepidante e gioiosa, di quella che sarà l’ultima venuta del Signore glorioso alla fine dei tempi.

Nell’Avvento il nostro sguardo profondo è proiettato verso questa ultima venuta. Ed è nel celebrare la prima venuta del Figlio di Dio, secondo la carne, noi prepariamo i nostri cuori al nostro passaggio all’Eternità, quando il Padre darà compimento definitivo al Regno del Figlio e coloro che avranno creduto nel suo nome regneranno insieme a lui.

Nel frattempo, siamo in cammino, per le strade tortuose e violente del tempo. E viviamo un tempo che sta incutendo paura e incertezza. Il mondo è sempre stato così, dalla comparsa dell’uomo. Ma vi sono tempi che, in modo particolare, lasciano trapelare la minaccia di stagioni oscure e macchiate dallo scorrimento del sangue, più che in altre epoche.

Il profeta Isaia visse in uno di questi periodi secondo la storia dell’antico popolo d’Israele e seppe, con la sua parola, dare coraggio a un popolo smarrito e in preda alla paura. “(Tu, Signore) ci avevi messo in balìa della nostra iniquità. Ma, Signore, tu sei nostro padre; noi siamo argilla e tu colui che ci plasma, tutti noi siamo opera delle tue mani” (Is 64, 6-7).

Gesù non minimizza la drammaticità dei tempi. Essi sono l’occasione per dare testimonianza della nostra fede, mediante la perseveranza nelle prove. E ci incoraggia con un invito, che noi non possiamo sottovalutare: “«Fate attenzione, vegliate, perché non sapete quando è il momento”. Buon Avvento a tutti.

Print Friendly, PDF & Email

Recommended Posts

Nessun commento pubblicato


Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *