evangeliario

XI DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – ANNO B

Il più piccolo tra tutti i semi diventerà l’albero più grande. La via dell’umiltà come via di salvezza in un mondo dove tutti aspettano un supereroe a salvare la propria vita… e il mondo. (Mc 4,26-34)

La tenerezza di Dio che custodisce e accompagna, con la sua mano paterna, la vita, come l’agricoltore tratta con amore il piccolo germoglio per aiutarlo a crescere.

La vita è di Dio. La natura ha una sua legge interna impressa da Dio.

Ci sono dei confini che non possono essere violati. L’uomo non è padrone ma custode della vita e della legge interna della natura. Violare questo confine significa violare la vita e il diritto santissimo di Dio di essere Signore del creato.

La vocazione dell’uomo, piuttosto è di essere la mano di Dio che custodisce con amore la vita e la natura e la protegge da ogni violenza.

*

seme senape

Un seme di senapa

 *

Ascolta il vangelo:

*

Omelia della Messa del giorno 2018 (10 min):

*

*

Catechesi audio 2015 (21 min):

*

xi-to_google


INTRODUZIONE

In un mondo dove si rifugia in immaginari supereroi che salvano il mondo dai più svariati pericoli, dove si attendono gesti straordinari di personaggi solitari che promettono di risolvere ogni problema e di mettere fine alle nostre paure, la parabola del piccolo seme ci insegna la mentalità di Dio, che salva il mondo, accogliendo il dono delle nostre fragili volontà. Spesso diciamo di essere piccoli e inutili davanti alla grandezza di Dio e perfino a quella del male.

Il Vangelo ci insegna che siamo piccoli, ma non inutili.

La nostra fede, nascendo da una professione del cuore fragile e spesso incerta, può crescere e ha il potere di spostare le montagne, come il piccolo seme che diventa l’albero più grande.

La piccolezza del seme non ci insegna una falsa umiltà, che si disimpegna davanti al compito di trasformare il mondo ma ci insegna la via e gli atteggiamenti su come collaborare all’opera di salvezza compiuta da Cristo. Nella Chiesa non c’è posto né per supereroi né per falsi umili, ma di operai umili e tenaci come le formiche.

….

(continua nell’audio-riflessione)

 

Albero senape

Un albero di senapa

xi-to_-preghiera

Print Friendly