00-copertina-blog-omelie

V DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – ANNO C

*Gesu-pesca-miracolosa-discepoli

Pietro, prendi il largo e getta le reti… Oltre i confini delle cose che vedi… D’ora in poi porterai gli uomini alla Vita.  (Lc 5,1-11)

La pesca miracolosa e la vocazione di Pietro. L’incontro con Gesù che cambia la vita. Scoprire la chiave di una vita cristiana fruttuosa.

*

Ascolta la Parola di Dio:

*

Omelia del giorno 2019 (9 min):

Catechesi audio 2016 (24 min): 

*

*

INTRODUZIONE

Gesù si è manifestato al mondo come “il Cristo”, ossia “l’Unto di Dio”, il consacrato dal Padre nella Potenza dello Spirito”. Egli è il Vangelo che il mondo aspettava, la Lieta Notizia. E con Lui che l’umanità dovrà misurarsi. E’ l’ora di rispondere alla sua rivelazione: la chiamata di Pietro dopo la pesca miracolosa svela come credere in Gesù significa passare il travaglio interiore di capire chi è realmente Gesù… per la mia vita… e passare dal chiamarlo “Maestro” a “Signore”. La chiamata che Gesù rivolge a Pietro e, in lui, a ogni uomo, svela la fragilità umana nel suo “non comprendere” le vie di Dio, e le resistenze interiori … ma anche il desiderio di Dio, il travaglio della ricerca… E porta in sé un mistero: il chiamato da Dio, cioè ogni credente, è pescatore di uomini nel suo ambiente, ossia – come intende il testo originale in greco, tradotto con l’espressione  “pescatore di uomini” – “essere portatore di uomini alla Vita“… questo può avvenire soltanto immergendosi nel “nuovo mare” che contiene l’acqua che dà la vita, Gesù…  e nella potenza del suo Spirito, nel quale la pesca è abbondante.

Che grande chiamata.

(continua nell’audio-riflessione)

Print Friendly