angeli-1655378

Il cammino del silenzio che porta alla pace

 

Il frutto del silenzio è la preghiera.
Il frutto della preghiera è la fede.
Il frutto della fede è l’amore.
Il frutto dell’amore è il servizio.
Il frutto del servizio è la pace.
*
Santa Teresa di Calcutta

 

_________________

*

prayer-2544994

*

DAL SILENZIO…
Silenzio interiore
Silenzio che ascolta e
dà spazio all’altro
nel profondo del proprio cuore
Silenzio che mette a tacere
la confusione che abbiamo dentro
 
NASCE LA PREGHIERA…
Preghiera respiro dell’anima
Preghiera profonda
Preghiera dialogo profondo
con Dio e con sé
Preghiera ossigeno
che rigenera la vita
Preghiera che accoglie
il dono di Dio dentro di sé
Preghiera che dilata
gli spazi dell’anima
con il respiro stesso di Dio in noi
 
DALLA PREGHIERA NASCE LA FEDE…
Fede come abbandono,
lasciarsi andare alla sapienza di Dio
Fede come adesione a Dio,
Fede come “sì” dell’anima all’Amore
Fede come accettazione
serena e gioiosa del nostro essere figli
Fede come discepolato,
camminare “dietro” al Maestro
Fede come gioiosa
arrendevolezza a Dio
 
DALLA FEDE NASCE L’AMORE…
Amore come palingenesi
di tutto se stessi in Cristo
Amore come nuova
relazione con sé stessi
Amore come nuova relazione con Dio
Amore come nuova relazione
con il prossimo, con i popoli e le culture
Amore come nuova relazione
con la natura e il cosmo
Amore come comunione universale
Amor come apertura di sé
al tutto di Dio e dell’umano
 
DALL’AMORE NASCE IL SERVIZIO…
Servizio come dono di sé
Servizio come vita “con” e “per”
Servizio alla gioia e alla fede di tutti
Servizio  come dono di sé
nell’economia e nella cultura
Servizio come dono di sé nella politica
Servizio come dono di sé
nel campo proprio della propria vocazione
Servizio come dono di sé ai poveri
 
DAL SERVIZIO NASCE LA PACE!
Pace che deve essere desiderata perché avvenga.
Pace che deve essere costruita con la fatica,
col sudore e il sacrificio
Pace che nasce nel cuore
e diventa storia del mondo
 
E. Caruso
(Ispirato alla riflessione di Santa Teresa di Calcutta)

 

 

 

Print Friendly